Catechismo cresima 11 lezione

Per i genitori. Mi raccomando fate pregare i vostri ragazzi! Io, come sapete, passo buona parte della giornata a pregare per voi ma avverto il bisogno d’essere sostenuto in questo mio servizio dai vostri bimbi che, grazie al loro candore, sono senza dubbio ascoltati dal Signore. Siamo in attesa delle disposizioni del Governo relative alla riapertura delle scuole e delle chiese. Si prevede un prolungamento delle attuali disposizioni di un mese e oltre. E anche dopo, a epidemia passata, resteranno vietati gli incontri di gruppo. È chiaro che in questo caso salteranno gli appuntamenti con la prima Confessione e la prima Comunione. L’anno però non deve saltare. Vorrà dire che celebreremo i Sacramenti a piccolissimi gruppi o bimbo per bimbo durante l’estate o nell’autunno. Per questo vi prego di seguire i ragazzi in modo che siano preparati quando verrà il momento. LEZIONE PER I GIOVANISSIMI Vi dicevo sabato che prima di iniziare a scorrere i “doni” e poi i “frutti”dello Spirito Santo avrei dovuto ricordarvi un episodio studiato nel corso di catechismo elementare. L’episodio in questione lo potete leggere nella lezione odierna per i ragazzi di prima Comunione: è scritto per ragazzi che hanno 6/7 anni meno di voi e quindi è un po’ romanzato ma si capisce bene che è il famoso episodio della Pentecoste raccontato da Luca begli Atti degli Apostoli. Leggetelo con attenzione. Mi racco -mando. Lo Spirito Santo è la “Voce di Gesù” che parla al nostro cuore ed è la sua “Forza” che ci sostiene nel testimoniarlo (parlare di Lui+amare come Lui). Il “Vento Santo”, dice il Vangelo, “soffia dove vuole” e così può capitare e capita sovente che anche persone apparentemente lontane dalla chiesa “parlino” come Gesù e “compiano” i gesti d’amore di Gesù. Lo Spirito Santo infatti “invade” le menti e i cuori anche di chi non ne è consapevole: è la religione del buon senso di cui ti dicevo, la religione di chi ama, di chi si comporta in modo retto ecc. Sono cristiani anche se non se ne rendono conto (o non vogliono ammetterlo). A domani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.