Corona virus 27

Buon giorno e subito gli avvisi per domani e per gli altri giorni.

Allora domani, Domenica delle palme, a mezzogiorno circa, sentirete suonare le campane a distesa. In quel momento io sarò sulla piazza della chiesa intento a benedire l’olivo. Voi, a casa, alzerete i rametti, farete il segno della Croce e reciterete il Padre Nostro.

Coloro che hanno facebook chiedano “amicizia” a Paolo Barberi e, intorno alle 12.30, mi potranno vedere di persona.

Quando sarà passata l’epidemia verrete in chiesa e potrete ritirare i rametti (o le foglioline) posti sotto vuoto, la rivista di pasqua, l’acqua santa per benedire la casa e tutto il resto.

Nel corso della settimana santa scriverò qualcosa tutti i giorni (in genere scrivo al mattino) per farvi gustare, in qualche modo, i momenti salienti della liturgia.

Quanto al quotidiano pensiero di riflessione vado di fretta perché voglio andare a celebrare in suffragio della Luigina che purtroppo è morta dopo lunghi mesi di sofferenza. Era una donna straordinaria!

Dunque ho scritto per due giorni a fila della Reliquia della Santa Croce. Nel primo articolo per spiegarne l’importanza e nel secondo per rispondere alle critiche di chi pensa che noi credenti siamo degli sprovveduti. In questo terzo articolo vorrei dirvi com’è andata che ho posto sulla copertina della nostra rivista parrocchiale proprio la foto della Reliquia. Gli altri anni mettevano una foto “primaverile”. Quest’anno ho avuto come un presentimento e ho chiesto alla nostra direttrice, sig.ra Cecchi, di mettere in copertina la Reliquia e nell’ultima pagina la Via Crucis. Quando dunque potrete ritirarla, dopo l’epidemia o durante l’estate (tanto le riviste non vanno a male…) vi correrà l’obbligo morale di dare un bacio alla reliquia e di fare, in famiglia, la Via Crucis.

Il Signore vi + benedica. Tutti. Anche voi che mi leggete da lontano.

Vi voglio bene, dp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.