Corona virus 48

Dopo aver spiegato i concetti di “sinodalità”  (il popolo di Dio, consacrati e laici, cammina in comunione di intenti) e di “discernimento” (servizio di chi è chiamato a valutare i vari suggerimenti e indicare con precisione l’Ideale cristiano) presenti in tutti i documenti di papa Francesco voglio oggi chiudere il cerchio accennando ad alcune caratteristiche della “pastorale“.

Intanto per “Ideale cristiano” si intende la “Santità” alla quale tutti siamo chiamati, consacrati e laici. E per “indicazione per raggiungere la santità” si intende la “pastorale“, il servizio specifico dell’Apostolo (Vescovo, Papa) che discerne e indica il cammino da seguire.

Vi vedo (dal computer) un po’ perplessi. Ma ogni disciplina ha il suo linguaggio e la Teologia non fa eccezione!

Chiariti i termini passo a spiegarvi le caratteristiche fondamentali della pastorale o perlomeno le caratteristiche seguite da Papa Francesco.  Sono essenzialmente due: la gradualità e l’adattamento.

La gradualità. C’è bisogno di seguire un percorso “graduale” per indicare l’Ideale cristiano.  Dovrò iniziare spiegando al piccolo che si prepara alla Prima Confessione/Comunione che Gesù vuol bene ai bambini; all’adolescente aggiungerò che anche Lui desidera essere amato; al giovane e all’adulto presenterò i grandi temi dell’Incarnazione e della Redenzione; e poi, andando avanti, la vita Trinitaria, la vita secondo il Vangelo ecc.

Sembra la cosa più semplice di questo mondo ma non è così perché, ad esempio, si dà il caso di adulti che vorrebbero conoscere Gesù e già nel cuore lo amano ma hanno ormai fatto certe scelte di vita differenti e non possono cambiarle… Allora, dice papa Francesco, cosa facciamo? Li cacciamo? Non c’è la possibilità anche per loro di indicare un certo cammino verso la santità? Sono dannati in partenza?

Vedete quanti problemi saltano fuori e sono proprio questi problemi che determinano forti conflitti all’interno della Chiesa di questi tempi rendendo difficile la sinodalità. La risposta di papa Francesco infatti è e cioè che tutti sono graditi al Signore e possono raggiungere l’Ideale ma non tutti però sono d’accordo!

A domani! dp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.