189. IN CAMMINO – selfie

La liturgia del mercoledì delle ceneri è andata bene. Molti fedeli -inclusi alcuni bambini- tutti molto attenti alle prescrizioni sanitarie e nello stesso tempo attivamente partecipi alla celebrazione.  Adesso mi sto preparando alla funzione di Venerdì in cui celebreremo in forma semplificata la VIA CRUCIS insieme con ROSARIO per poi passare alla Messa. Non so come andrà ma senz’altro vi riferirò stavolta scrivendo sul bollettino.

Domani, per chi resterà a casa, pubblicherò sul blog una Via Crucis “poverella” fatta soltanto di “invocazioni” in attesa di pubblicarne una più elaborata.

Quanto alla nota di oggi inizio con una premessa. Alcuni mi chiedono di rendere più vivo il mio intervento quotidiano pubblicando qualche foto.

Bene. Ho deciso di accontentarli pubblicando il selfie di questa mattina, appena alzato, con la mia fida cagnolina Lola.

L’idea mi è venuta dalla lettura sul Corriere di una interessante ricerca curata dal dipartimento di Veterinaria della nostra Università in cui si dimostra, numeri alla mano, che gli animali domestici in questo tempo di pandemia sono più coccoloni nei confronti dei loro umani temendo di essere abbandonati/dimenticati.

In effetti la mia canina già da tempo è particolarmente affettuosa al mattino. Appena alzato infatti sono solito recitare le preghiere del mattino: ebbene ormai da tanti giorni la bestiola mi si mette a fianco e mi fa compagnia, in silenzio, quasi sapesse che sto pregando. Finite le preghiere mi stampa un bel bacione (una leccata) per augurarmi il buon giorno.

Forza, sorridete un pochino che l’epidemia prima o poi passerà!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.