171. IN CAMMINO – Invitati

Tornando alla Cresima di Venerdì prossimo immagino ci saranno numerosi parenti e invitati. Come fare per evitare assembramenti?

Mi sono affidato a un collaboratore esperto nominandolo “coadiutore” del parroco e incaricandolo di curare il servizio agli ingressi con tanto di mascherina, visiera.

Per prima cosa dovrà misurare la temperatura e interrogare il soggetto annotando con precisione su un quadernetto le risposte alle domande d’obbligo:

“Ha il raffreddore? mal di gola? diarrea?  familiari infetti? ha varcato i confini nazionali negli ultimi 15 giorni, ecc.ecc.”

A questo punto chiederà loro di:

giurare sulla Bibbia circa la veridicità delle risposte date e di

firmare su un tablet collegato con la Polizia di Stato.

Controllerà poi la marca della mascherina – pare infatti che ne siano molte contraffatte- e inviterà a cospargersi le mani di abbondante gel igienizzante.

Con questo sistema, calcolando che l’intera operazione dovrebbe durare almeno 10 minuti e la Messa di Cresima 60 minuti, dovrebbero entrare in chiesa non più di 6 persone e quindi il pericolo d’assembramento dovrebbe essere scongiurato.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.