170. IN CAMMINO – Cresima col metro

Venerdì prossimo verrà il Vescovo per amministrare il Sacramento della Confermazione ai nostri giovanissimi.

Essendo un gruppo piuttosto consistente – 35 ragazzi più due adulti – e tenuto conto delle prescrizioni sanitarie vigenti, abbiamo pensato di tenere due celebrazioni: una alle 16.00 e la seconda alle 18.00.

I ragazzi sono piuttosto preparati. Sono assai uniti fra loro e questo fa ben sperare – come mi confermano le catechiste e le suore – per il futuro.

Adesso però di tratta di curare una celebrazione dignitosa e questo non vi sembri scontato. La nostra chiesa infatti è piccola: tiene un massimo di 140 persone fra posti segnati e altri in piedi. I ragazzi poi tendono a fare gruppo e quindi mantenere le distanze non sarà facile.

Non so cosa avranno pensato quei fedeli che sono venuti in chiesa e mi hanno visto intento, “metro” alla mano, a dare istruzioni ai ragazzi e ai padrini…

In genere nell’occasione delle “prove” si danno suggerimenti sulla liturgia (letture bibliche, preghiera della comunità ecc.); si consegnano e si commentano ancora una volta le sintesi catechistiche… insomma non si va in giro con il metro in mano… ma purtroppo quest’anno c’è da fare anche questo e va fatto con scrupolo onde evitare pesanti conseguenze.

Insieme con i ragazzi e i padrini ci saranno anche nonni, zii e parenti vari. Mi sono raccomandato e spero mi abiano dato ascolto. A ogni buon conto chiederò ai “vigili” di dare una mano tanto più che anche una vigilessa, la signora Maria, riceverà il sacramento!

A proposito della vigilessa è venuta alle prove con la divisa d’ordinanza, armata fino ai denti. Mi ha promesso però che il giorno della Cresima vestirà abiti civili.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.