277. IN CAMMINO – in cammino…

Lorenzo in versione autista di don Piero

… Sono in autostrada con Lorenzo. Roma è ormai vicinissima. Mi spettano i miei cari confratelli della FACI, FRATERNITAS e FIDES e i professionisti che ci supportano nel nostro servizio di amministratori.

“Non finirete anche voi in carcere come… ecc. ecc.” mi ha detto un amico quando ha saputo che ho un  compito delicato – quello di revisore dei conti – all’interno delle predette Associazioni.

Spero proprio di no. Ho comunque un avvocato pronto a difendermi: me lo ha consigliato il Camarlingo Binelli, l’avvocato “Della Pena Massimo”….

Renato ha sempre voglia di scherzare ma in effetti qualcosa rischio se non altro a livello di immagine. I conti infatti, da quando sono stato scelto per questo servizio, sono in deficit e non ci sono segni di cambiamento.

Un po’ la diminuzione del numero dei sacerdoti -siamo intorno al 15/16 %- un po’ le conseguenze delle chiusure dovute all’epidemia – alberghi e negozi non hanno poturo lavorare e gli affitti sono stati ribassati – hanno fatto sì che i bilanci siano tutti in perdita. Speriamo, con il ritorno alla normalità, che ci sia qualche segno di ripresa ma ne dubito. Comunque sia il mio compito è quello di segnalare la precisione contabiule e, al più indicare, qualche possibile via d’uscita.

Spiegarvi cosa sono queste società richiederebbe tempo. Tanto per farvi capire riguardano tutte dei beni a suo tempo costituiti  per l’assistenza morale e materiale dei sacerdoti. Vivono con il tesseramento dei soci e con i proventi di alcuni investimenti finanziari. Sono società davvero benemerite ma i tempi difficili le hanno messe in crisi.

Speriamo bene. Sono arrivato. Un saluto e a domani (se sarà possibile). Se non potrò scrivere vi invierò qualche foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.