284. IN CAMMINO – in memoria…

Ancora un lutto nella nostra piccola/grande comunità cittadina: piccola nel periodo invernale ma grande nell’estate.

Sono davvero molti, o forse sarebbe opportuno scrivere tutti, coloro che si rammaricano per la scomparsa di Alessandro, “storico” farmacista del Forte insieme col fratello Bruno.

Se ne è andato in silenzio accompagnato dalle nostre preghiere e dal nostro affetto: sapevo delle sue pessime condizioni di salute perché lui stesso -tramite un fedele collaboratore- me ne aveva scritto e avevo “convogliato” per lui (pur senza accennare al suo nome) le tante preghiere che quotidianamente i nostri fedeli rivolgono al Signore.

Le sue letterine, almeno fino a poco tempo addietro, erano settimanali e contenevano sempre un concreto sostegno ai poveri del paese.

Alessandro infatti, sia come dottore in farmacia che come privato cittadino, aveva ereditato dalla mamma e dalla nonna l’attenzione ai poveri che era solito aiutare direttamente dal bancone e indirettamente tramite la San Vincenzo, la nostra benemerita associazione di Carità presente al Forte fin dai primi del 1900 grazie appunto all’impegno solidale dei “vecchi” Di Ciolo.

Sorridendo mi ricordava la prima Lettera di San Pietro in cui si legge che la carità “copre” i nostri peccatucci…, una frase che anche noi faremmo bene a ricordare visto che tutti, senza eccezioni, abbiamo qualcosa da farci perdonare.

Ieri ho parlato con la moglie e ho cercato di farle coraggio perché c’è una bambina ancora piccola da tirar su. Al figlio e agli altri familiari esprimo la mie condoglianze attraverso questa modesta nota riservandomi poi, in un momento successivo, di abbracciarli stretti in questo momento per tutti molto doloroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.