316. IN CAMMINO – Sant’Ermete (2)

Bene, si comincia!

Per il secondo anno consecutivo non ci sarà la tradizionale FIERA. Resta soltanto la FESTA LITURGICA che, immagino, non richiamerà folle di fedeli. Con tutto ciò cercheremo di offrire delle celebrazioni dignitose e un dono a tutti coloro che parteciperanno: per i piccoli (e non solo) un gadget gustoso, per i grandi il santino e una copia della Rivista che siamo riusciti, fortunosamente, a recuperare in extremis.

Davanti all’altare è stato esposto il BUSTO di Sant’Ermete con la RELIQUIA (quest’anno abbassata di venti centimetri) per chi desidera sfiorarla con la mano in segno di devozione.

I candelieri resteranno al loro posto sotto la STATUA del Patrono in modo che ci sia un’attenzione anche per quell’opera a suo tempo voluta dal mio predecessore e dal popolo.

A proposito della predetta statua vi faccio notare che venne offerta a don Janni nell’occasione di un suo importante anniversario e costò moltissimo ma la spesa non fu motivo di polemiche anzi venne offerta con soddisfazione del parroco e dei fedeli: da sempre infatti i doni fatti al parroco restano alla parrocchia, salvo eccezioni.

Le letture bibliche delle Messe del mattino saranno quelle della festa patronale; quelle invece del pomeriggio – la MESSA si terrà nel PARCO delle Canossiane, tempo permettendo – saranno della liturgia domenicale. I canti saranno eseguiti a voce di popolo con l’aiuto, indispensabile, di alcuni coristi.

Alla file l’attribuzione del PREMIO AMICO DI FORTE DEI MARMI, la presentazione del SANTINO e della POESIA.

Nel caso ci fosse qualcuno che celebra il proprio anniversario di MATRIMONIO me lo faccia sapere e ci sarà un piccolo spazio anche per loro.

Detto questo non mi resta che invitarvi tutti a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.