315. IN CAMMINO – Sant’Ermete

Si avvicina l’appuntamento festoso della commemorazione del Patrono. Non ci sarà la fiera, non ci sarà il corteo storico religioso (in cui avrei finalmente potuto sfoggiare l’abito corale…) e nemmeno i fuochi: le prescrizioni sanitarie al riguardo sono molto stringenti e il Sindaco, giustamente, non vuole fare passi falsi che potrebbero scatenare di nuovo l’epidemia.

Però la festa religiosa ci sarà ugualmente.

Domani sera la BENEDIZIONE del paese sulla piazza della chiesa verso le 21.5 e l’inaugurazione della festa con il Sindaco e la Filarmonica.

SABATO MATTINA, in chiesa, ci saranno due Messe: una alle 8.00 e l’altra alle 11.30. Sul tavolo all’ingresso ci saranno i santini, le riviste (poche, che le Suore mi avevano messo da parte per l’AGESC e che ho requisito) e un simpatico gadget per i ragazzi e non solo.

Tutti vogliono sapere di cosa si tratta ma voglio farvi una sorpresa! Quindi venite e portatevi dietro i ragazzi. L’ho chiesto anche alle maestre di catechismo che passino voce alle mamme e me li portino nella tarda mattinata: meglio se alla Messa delle 11.30.

NEL POMERIGGIO poi ci sarà la Messa solenne (anche in questo caso per quello che sarà consentito… mi riferisco soprattutto ai canti che dovrebbero essere eseguiti tenendo la mascherina sul naso!) e, al termine, la consegna del PREMIO “Amico di Forte dei Marmi”, i fiori alla maestra Poggi e una bottiglia al pittore.

Sull’altare porrò il pennacchiotto colorato segno del mio canonicato e alla predica proverò a coinvolgervi raccontandomi di … anche questa sarà una sorpresa.

Il giorno successivo, Domenica, a tutte le Messe ci sarà un pensiero sul Patrono per coloro che non potranno partecipare al Sabato.

PASSATE PAROLA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.