335. IN CAMMINO – Festa liturgica di San Pio

Rispetto alle feste degli anni passati non c’è confronto: alla prima Messa eravamo una ventina e a quella delle 10 appena 12. Davvero pochi. Però, come mi ha fatto notare un signore che viene tutti gli anni da Massa, negli ultimi due anni è andata peggio!

Può darsi che stasera, alla Messa solenne, ci sia qualcuno in più. Vi prego quindi di passare voce.

Come ogni anno ho preparato per offrirlo ai presenti il maxi-santino con una paginetta tratta dall’epistolario di Padre Pio. In chiesa è presente il testo completo. Qui sul blog, prima lo riassumo e poi mi fermo un attimo a commentare una mezza frase davvero illuminante.

Dunque Padre Pio scrive che gli assalti del demonio non ci devono condizionare più di tanto perché il Signore ci è vicino, ci protegge e ci consente di  partecipare alle sue sofferenze-umiliazioni-angosce e questa è la sintesi.

Quanto alla frase illuminante scrive che “se il Demonio ti crea problemi di continuo con tentazioni, discordie familiari, umiliazioni ingiuste ecc. VUOL DIRE CHE NON SEI SUO SCHIAVO; se invece non hai tentazioni di sorta e relativi peccati tanto che non pensi nemmeno a confessarti, se tutto ti va bene… FAI ATTENZIONE PERCHÈ PUÒ DARSI CHE SIA GIÀ RIUSCITO A GHERMIRE LA TUA ANIMA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.