374. IN CAMMINO – …mente!

Bene, finalmente il telefono e il computer funzionano perfettamente. Avevo scritto “final…” e oggi posso continuare: “…mente”. Ringrazio il giovane Vittorio che ha individuato il guasto (che era sfuggito agli esperti Tim) e alla Silvia che ha passato una giornata intera a “stressare” la compagnia telefonica finché questi non si sono decisi a cambiare il modem. Adesso funziona tutto… sperando che non ci sia un’altra tempesta di fulmini e saette.

Vi dicevo ieri della necessità che ho di rispettare un menù particolare e così ieri ho iniziato la … cura da “Giorgio”, il ristorante di Viareggio in Via IV Novembre.

Sono stato prelevato dalla canonica a mezzogiorno in punto. All’una eravamo già seduti al tavolo. Controllato il greenpass è iniziato il convito.

L’antipasto comprendeva tre piatti: le acciughe alla “Piero”, le cozze ripiene e il polpo in umido.

Poi sono venuti i paccheri alla gallinella con un intermezzo di cicale al guazzetto annaffiate con un bianco dell’alto Adige.

Il rombo ai carciofi era spettacolare e così i gamberoni alla vernaccia di San Gimignano.

A questo punto ho spiegato che, d’ordine del medico, avrei dovuto interrompere il pasto!

Hanno deciso di farmi compagnia rinunciando al dessert e (alcuni) anche al caffé corretto.

Speriamo che la notizia non arrivi all’orecchio del dottore! Potrei rischiare d’essere depennato dall’elenco dei suoi pazienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.