42. IN CAMMINO – buone notizie

In questi giorni di post-pandemia (almeno lo spero…) sto incontrando molte persone di paese, ma non solo, che mi aprono il cuore.

Avendo tempo a disposizione ascolto e parlo volentieri con queste persone  conosciute e frequentate ormai da anni.

Si tratta per lo più di sofferenze, in alcuni casi molto pesanti, in altri più sopportabili ma sempre sofferenze. Non essendo uno psicologo mi limito ad ascoltare e a dare conforto nel nome di Gesù… e non vi sembri cosa da poco perché le persone hanno tanto bisogno di lui!

Non mancano però appuntamenti più gioiosi come quelli di questi ultimi giorni: due ragazze, carissime, mi hanno confidato che hanno cominciato a pensare seriamente a una possibile consacrazione religiosa.

In questi ultimi mesi, data l’occasione del centenario delle nostre Madri canossiane, ho scritto molto, per mail, sul tema della vocazione religiosa maschile ma anche femminile.

Ne ho anche parlato in chiesa, sempre per lo stesso motivo, ma ritenevo che fossero parole al vento e invece evidentemente hanno toccato il cuore di chi era in ascolto e non riusciva a decidersi.

Non aggiungo altro se non un caloroso invito a seguire spiritualmente F. e M. in modo che -se Dio vorrà- il pensiero si trasformi in scelta di vita.

Nel caso ci fossero ulteriori sviluppi, sempre che le due ragazze me lo consentano, vi farò sapere.

P.S. La Professione Solenne di N.N. fra le Benedettine prevista per il mese di Marzo è stata rimandata a data da destinarsi. La ragazza però è serena.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.