681. IN CAMMINO – Terremoto

Mi stanno telefonando in tanti per avere indicazioni su come aiutare i terremotati della Siria e della Turchia.

Al momento la CARITAS (e la San Vincenzo) ci suggerisce di prendere un attimo di tempo in attesa di nuovi sviluppi. Si riferiscono ovviamente a sviluppi politici riguardanti la possibilità di intervenire sul posto anche in presenza con operatori e volontari occidentali.

Al momento queste “nostre” organizzazioni hanno già provveduto a inviare personale specializzato e alle prime CONSEGNE DI MATERIALE in questo caso di taniche di nafta per i generatori elettrici caricate direttamente sulle automobili dei preti (frati francescani) presenti in zona in modo che gli sfollati abbiano almento un po’ di luce e un minimo di calore nelle tende.

Combinazione ha voluto che il vescovo mons. Bizzeti sia venuto in Italia qualche giorno prima del sisma e quindi è proprio lui che sta dando le dritte per aiutare sul posto queste povere persone private di tutto oltre che disperate per la tragica morte di tanti familiari.

Le differenze religiose – così ci hanno detto – non hanno senso e quindi gli aiuti devono essere per tutti sperando che anche gli altri facciano lo stesso.

Le SCORTE di vestiario invernale e di generi alimentari presenti nei magazzini Caritas/San Vincenzo (raccolte grazie ai contributi dell’otto per mille) non sono state ancora consegnate ma lo saranno proprio oggi o al massimo domani dato che la frontiera è stata aperta almeno per i trasporti.

Nel nostro piccolo, sentito il parere della CARITAS/SAN VINCENZO parrocchiale, abbiamo pensato di mettere in vendita dei biscotti e di girare quanto raccolto alla CARITAS/SIRIA tramite la nostra Caritas diocesana e il predetto Mons. Bizzeti che è già tornato in loco.

Nel caso ci fossero novità dell’ultimo momento ve lo farò sapere.

Aggiungo che domani, nell’occasione della FESTA DELLA MADONNA DI LOURDES, pregheremo proprio per le vittime e i superstiti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.