819. IN CAMMINO – Festa dell’Addolorata

Non ci possiamo certo lamentare… tutte le celebrazioni sono state affollate a cominciare da quella delle 10.00 che ha visto dieci bambini ricevere la prima Comunione. Davvero bravi e bravi pure i loro genitori e famigliari che hanno partecipato con attenzione e con un forte sentimento di fede.

Ho notato, con piacere, che anche i presenti alle altre Messe sono stati molto attenti alle mie spiegazioni: li ho invitati a venire davanti all’altare della Madonna per pregare con me e per capire il significato dei vari particolari.

L’altare era stato ornato con i fiori a cura dell’Associazione Balneari (con  le rose dei bimbi di Comunione a lato) quale omaggio e ringraziamento per la “stagione” che sta per concludersi.

Sulla mensa dell’altare comparivano da una parte un piccolo veliero a ricordare le vittime di tante sciagure in mare e i tanti migranti fortemarmini che hanno trovato lavoro e fatto famiglia nei paesi lontani; e un blocchetto di marmo con incastonato un bullone della Mancina in memoria degli antichi cavatori, vetturini e operai della spiaggia.

A lato le bandiere della Fondazione di Vittorio Veneto che cura la cappella, quella delle Medaglie d’oro di lunga navigazione e lo stendardo dell’Associazione Lavoratori del mare.

Ho spiegato che davanti a quell’altare erano state versate molte lacrime invitando a quel punto i presenti a pregare per le vittime del terremoto in Marocco. Al riguardo ringrazio la signora XY che me ne ha fatto memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.