Catechismo prima comunione 19

NUOVO AVVISO PER I GENITORI DEI RAGAZZI DI PRIMA COMUNIONE – Ieri pomeriggio mi ha telefonato una nonna con la proposta di alcune mamme (se non ho capito male) di posticipare all’autunno la Comunione dei bimbi per fare festa tutti insieme ecc. Premesso che io non voglio far soffrire nessuno e anzi sono disposto ad accogliere consigli da chiunque, PENSO PROPRIO CHE NON SIA POSSIBILE. 

Infatti sono previste fra i partecipanti alle funzioni religiose distanze minime di 1 metro e 50 ALMENO FINO A CHE NON CI SARÀ UN VACCINO in grado di debellare il virus

E purtroppo 3 – 4 mesi saranno pochi per averlo.  Anche le scuole stanno già valutando la possibilità, per l’autunno, dei doppi turni, dello sdoppiamento delle classi più numerose ecc.  I bimbi iscritti alla Comunione sono 51. Ditemi voi come sarebbe possibile farli accedere alla Comunione tutti e 51 o anche soltanto 25 per turno. Basta fare un po’ di conti: 1 bimbo, 2 genitori, 1 fratellino, 4 nonni, 2 zii … Finisce che i vigili ci multano tutti, bimbi compresi!    

PER QUESTO vi propongo, nell’interesse dei bimbi, di fargli fare la Comunione da soli o a piccoli gruppi nei mesi estivi e alla Messa del mattino perché nel pomeriggio si soffoca.  Chi però NON è d’accordo può benissimo RIMANDARLA DI UN ANNO. Non ci sono problemi.  Tornando alla mia proposta, da soli o in piccolo gruppo, tutti avranno l’organo, i fiori e il fotografo! Ora però fatemi fare la lezione ai bimbi. Mancano soltanto 5 o 6 lezioni…

Allora, cari bimbi, andiamo avanti nel ragionamento. (1) Il Presidente (GESÙ) va conosciuto bene. E fin qui ci siamo!  (2) Bisogna presentarsi con l’abito bianco (puliti nel cuore dai peccatucci). E anche questo punto è risolto: al vestito ci pensa la mamma e alla Confessione ci penso io!

(3) Ma poi bisogna preparare qualcosa da dirgli al Presidente (a Gesù), poche parole ma dette per bene. Non possiamo mica stare zitti o sbagliare discorso. Sono sincero, davanti al Presidente della Repubblica mi impappinai perché me lo avevano fatto imparare a memoria il discorso. Invece il giorno della Prima Comunione fui bravissimo perché me lo aveva insegnato la mamma. O meglio me lo aveva insegnato il prete ma poi la mamma aveva aggiunto qualcosa di più vero: avevamo qualche problemino in casa e la mamma mi suggerì di dirlo a Gesù per vedere di risolverlo. Devo dire che Gesù fu bravo perché mi ascoltò.

A questo punto, penna e quaderno! Provate a scrivere qualcosa di carino da dirgli a Gesù.   Intanto ditegli che gli volete bene.   Poi presentate uno per uno i vostri familiari, parenti, amici, vicini di casa ecc.   Ditegli anche cosa vi piacerebbe fare da grandi.   E infine chiedetegli che vi faccia crescere sani e buoni in modo da far felici i vostri cari. Quando l’avete scritto fatelo vedere alla/al  mamma/babbo che ve lo correggono.

A domani!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.