Catechismo prima comunione 7

Cari ragazzi, oggi 25 Marzo è un giorno importante: si ricorda l’annuncio dell’angelo Gabriele a Maria con la proposta di diventare mamma di Gesù. Fra nove mesi esatti (i mesi nei quali un bambino si sviluppa nel grembo della mamma) il 25 di Dicembre celebreremo la nascita di Gesù. Quindi iniziamo la lezione cantando l’Ave Maria. Il canto lo conoscete benissimo. Ve lo sto proponendo fin da quando facevate la seconda elementare. Dai, cantate, fatelo ascoltare alla mamma! Fatto? Bene allora cominciamo la consueta lezione di catechismo.

LEZIONE PER I RAGAZZI DI PRIMA COMUNIONE Gli apostoli, ascoltato il racconto dei due amici che avevano incontrato Gesù sotto un aspetto sconosciuto e lo avevano poi riconosciuto mentre spezzava il pane, dettero immediatamente alla loro celebrazione la struttura indicata dallo sconosciuto/Gesù. Quindi per prima cosa “si battevano il petto” riconoscendo tutte le loro cattiverie, poi “leggevano il libro dei profeti”, poi restavano in silenzio a pensare a cosa avessero voluto dire riguardo a Gesù, poi “si abbracciavano in segno di pace”, “spezzavano il pane ripetendo le stesse parole di Gesù”, “se ne cibavano” (facevano la Comunione) e infine, sempre in silenzio, “parlavano con lui” chiedendogli aiuto e conforto. Nacque così la MESSA che, come vedi, mantiene anche oggi la stessa struttura di allora. Loro però, almeno nei primi tempi, erano avvantaggiati rispetto a anoi perché nel momento della Comunione… a domani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.