350. IN CAMMINO – elogio della catechista

Sul CORRIERE di oggi leggo un trafiletto commovente che riguarda, pensate unpo’, una catechista!

L’articolo, a firma Emanuela Cavalici, è intitolato “Il sorriso sereno della catechista” e presenta Lucia Camiciottoli (13.7.1946 – 4.10.2021). Lo riporto per intero senza aggiunte o riduzioni perché è davvero bello così com’è stato scritto.

Vive nella memoria di Dio e la riflette nel cuore degli altri, Lucia. Con il Signore mantiene un rapporto costante.

Fede e fratellanza,  pazienza e perseveranza, amore e carità inondano il suo cuore e da lì si dipanano durante le ore dedicate al catechismo: bambini e adulti rapiti dalle sue parole pendono dalle sue labbra e ogni volta assistono a un incantesimo diverso; non sanno, non vogliono, eppure ne sono e restano ammaliati.

Quel che lei racconta è Dio, quel che lei fa è d’esempio, in parrocchia nelle vesti di catechista, a domicilio in quelle di ministra straordinaria della Comunione, ovunque la incontri disponibilità estrema e instancabile.

Contro le difficoltà e gli insuccessi mette in campo la speranza, la serenità, la buona volontà.

Anche il Banco Alimentare è altra occasione di incontro, fra chi aspetta una mano e chi elargisce prima un sorriso.

(La riproduzione è riservata ma spero non ci siano problemi a pubblicarla)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.