205. IN CAMMINO – disposizioni

Sono giunte le disposizioni per le celebrazioni pasquali.Non ci sono novità rispetto a quanto avevo previsto e comunicato sul bollettino della scorsa settimana… Le ripropongo oggi sul blog in modo che più persone sappiano delle novità e mi aiutino a passare parola.

Allora per quanto riguarda la DOMENICA DELLE PALME non ci sarà la consueta (e bellissima) processione dal parco fino alla chiesa. La benedizione dell’Olivo si terrà direttamente in chiesa poi la celebrazione continuerà come ogni Domenica. L’olivo DOVRÀ ESSERE PORTATO DA CASA: io preparerò non più di un centinaio di bustine preconfezionate con il rametto a disposizione dei più anziani e dei piccoli: le bustine prima di essere disposte nei contenitori verranno disinfettate con lo spray.  I VIGILI controlleranno che sul piazzale della chiesa NON ci siano assembramenti per la vendita dei rami.

Il GIOVEDÌ SANTO non ci sarà la lavanda dei piedi (tanto cara ai piccoli) e nemmeno la consegna del pane dei poveri (tanto utile alla San Vincenzo). Il tradizionale “SEPOLCRO” verrà allestito, in forma semplice, all’altare degli ortodossi. L’adorazione al “sepolcro” cesserà alle 21.00.

Il VENERDÌ SANTO non ci sarà il bacio di crocifisso ma soltanto un momento di adorazione in ginocchio, tutti insieme, senza muoversi dal posto. La VIA CRUCIS verrà celebrata in chiesa alle 21.00 in forma semplice (mezz’ora al massimo); ognuno dei partecipanti dovrà starsene seduto al proprio posto. SONO PROIBITE manifestazioni di gruppo (processioni penitenziali-via crucis) anche se all’aperto.

La VEGLIA PASQUALE inizierà alle 20.00 per concludersi intorno alle 21.00 in modo che ognuno possa rientrare a casa prima del coprifuoco. Le UOVA dovranno essere tenute AL PROPRIO posto, in borsa o appoggiate a terra ma non sulla balaustra come sempre.

Le MESSE DI PASQUA avranno l’accompagnamento dell’organo/flauto/coro ma NON ci saranno canti a voce di popolo. Verranno aggiunte due Messe: una alle 12.30 e l’altra alle 19.00.

Per le CONFESSIONI noi sacerdoti saremo nella panca protetti dalla MASCHERA e dalla VISIERA.

Auguriamoci che la situazione non peggiori perché potrebbero esserci ulteriori restrizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.