21. IN CAMMINO – benedizione del mare

Domani è la festa del Corpus Domini.

Negli anni passati, per esigenze legate al turismo balneare, abbiamo sempre anticipato la festa con la prima Comunione dei bambini, la processione solenne per le vie del paese e la benedizione del mare.

Quest’anno siamo stati costretti a rimandare le Comunioni e quindi anche il resto. Però la benedizione del mare DEVE restare. Ne va del presente e del futuro del nostro paese. Da soli possiamo fare molto ma non “tutto”: basta, ad esempio, un virus invisibile a distruggerci. È necessario quindi chiedere l’aiuto e la protezione di Dio.

C’è qualcuno che non ci crede ecc. e poi i balneari non vengono. È vero ma a noi importa poco. Intanto non è che la verità si misura dal consenso delle persone. E poi i balneari non possono certo lasciare sguarnito il bagno… vuol dire che verranno le mogli e i figli.

Mettiamo dunque da parte ogni forma di imbarazzo e manteniamoci fedeli alle usanze trasmesse dai nostri predecessori!

Domani, quindi, al termine della Messa delle 10.00, mi recherò sul piazzale della chiesa e dopo un momento di adorazione benedirò il mare, i nostri lavoratori e i nostri ospiti. Pare che il tempo sarà brutto… In quel caso mi fermerò sulla soglia ma il mare va benedetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.