289. IN CAMMINO – documenti di matrimonio

I piccioni sono ancora al loro posto: spero si decidano a sloggiare prima di Domenica perché mi metterebbero davvero in difficoltà tanto più che ci sono due bambini che fanno la prima Comunione.

Essendo amico degli animali sto soffrendo “con” e “per” loro: sono una coppia e ho l’impressione che abbiano deciso di lasciarsi andare insieme.

Purtroppo non conosco il linguaggio dei colombi: vorrei far loro capire che non gli voglio male anzi… però non riesco a farmi ascoltare. A questo punto spero che perdano le forze e si lascino catturare per essere rimessi in libertà perché non saprei cosa altro studiare.

Ho pregato i fedeli di avere pazienza e per il momento – dato che alla Messa feriale siamo in pochi – si può andare avanti così… In casa mi dicono che star male per due piccioni cocciuti non è il caso ma non sono “due” piccioni, sono una coppia che cerca un luogo tranquillo per fare famiglia…

A PROPOSITO di famiglia stamani mi sono innervosito e ho alzato la voce con una ragazza che mi ha telefonato per sposarsi. Non è la prima volta che mi telefona: se non vado errato anche la scorsa estate mi telefonò per fissare una data e poi non ho saputo più nulla.

Le ho spiegato che per sposarsi sono necessari dei documenti e che questi documenti devono essere redatti dal parroco titolare in questo caso il parroco di Tonfano che poi mi rilascerà il Nulla Osta per la celebrazione.

È stato come parlare con i piccioni di cui sopra: io a spiegare la necessità dei documenti e lei a insistere che voleva sposare; io a richiedere almeno di vederla in volto e lei a voler fissare il giorno e l’ora.

Penso d’essere molto paziente ma a un certo punto ho perso l’autocontrollo nervoso e mi sono messo a vociare forte.

Spero di poter risolvere la questione ma penso che sarà dura anche in questo caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.