290. IN CAMMINO – niente da fare

Mi riferisco sempre ai colombi… Non se ne vogliono proprio andare! In più si verificano alcuni contrattempi davvero incredibili.

Ieri, ad esempio, dovevano portare in chiesa un “falco pellegrino” abilissimo nella “scaccia” ai colombi e invece, causa il periodo della “muta” del piumaggio si è dimostrato svogliato e inconcludente.

In effetti era alquanto spennacchiato ma credevo fosse una cosa normale e invece dipendeva proprio dal “periodo”. Appena sarà di nuovo piumato lo porteranno e senz’altro farà il suo lavoro (peraltro documentato da altri sacerdoti della Versilia presso i quali ha già “lavorato”). Per il piumaggio però serviranno ancora due settimane…

Il suggerimento del “drone” l’ho scartato perché l’ho ritenuto poco sicuro per la “nostra” incolumità. Dice che i ragazzini sono esperti nel manovrare questi apparecchi ma ho preferito non rischiare. Ve lo immaginate un drone in volo in chiesa a caccia di piccioni…

Oggi offrirò agli animali degli ottimi chicchi di riso (imbevuti di alcool) per vedere se riesco a ubriacarli… e poi allontanarli. In campagna lo facevano nelle occasioni delle feste patronali (quando c’era da preparare il risotto per molte persone) con buoni risultati.

Spero di riuscirci in qualche modo perché sto male a vedere quelle due creature abbarbicate alle travi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.