339. IN CAMMINO – sfoglio il giornale e …

… cosa trovo? Un articolo che mi mi ha lasciato senza fiato, almeno per qualche momento. E che mi ha costretto a riflettere. Molto!

Faccio notare che il giornale in cui compare l’articolo che adesso vi trascriverò è il CORRIERE quindi un giornale di spessore, laico, ma aperto a tutte le voci. Forse il quotidiano più conosciuto e letto in Italia.

Dunque il giornalista (che non cito, per non condizionarvi anche perché è uno scrittore affermato) scrive:

“Nel mondo occidentale, ormai, Dio è quasi definitivamente assente. Fortunatamente ci sono gli atei che, non riconoscendolo, almeno lo nominano... (infatti dicono in continuazione di non credere in … Dio). Per gli altri, quasi tutti, Dio è lontano da ogni riflessione sulla vita, da ogni progetto quotidiano, da ogni discorso. Dio è un fastidio. Ed è un fastidio il “Mistero”.

(Adesso viene la parte che mi ha creato angoscia…)

“Persino nelle omelie, tranne poche eccezioni, i preti eludono il “Mistero”, ci dicono soltanto che dobbiamo essere onesti e buoni. Ecco perché le cattedrali (e non solo) sono abbandonate: perché quel desiderio dell’Altrove, dello sconosciuto e dell’Eterno, che tanto ha contribuito a elevarle, è sparito, lasciandole semivuote”.

Penso proprio che dobbiamo, tutti, fermarci a riflettere un momento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.