473. Giovedì santo 2022

È una bellissima giornata di sole. Il paese pian piano si sta riempiendo di turisti/ospiti che vengono per trascorrere qualche giorno in pace…

Già, la pace… non c’è niente da fare la guerra continua a infuriare con tutto quello che si porta dietro, dalle bestialità alle polemiche!

Stamani in Duomo ho partecipato alla celebrazione degli Oli Santi con i quali verranno segnati i bambini nel Battesimo, gli adolescenti nella Cresima e gli anziani/ammalati nel momento del trapasso.

Eravamo in molti presenti inclusi tanti giovanissimi neo-cresimati o cresimandi. C’erano anche numerosi sacerdoti stranieri di quelli che vengono in aiuto per le feste pasquali.

L’Arcivescovo ha tenuto una interessante Omelia senza però sfiorare il tema della guerra/pace. Probabilmente ha pensato che l’argomento  fosse troppo divisivo: anche fra noi sacerdoti – come per il vaccino – non tutti la pensano allo stesso modo. Qualcuno se ne è lamentato…

Tornato a casa sono corso subito in chiesa per sbirciare il lavoro fatto dalle signore. Che bello! Il “sepolcro” è stato realizzato con cura ed è davvero un bello spettacolo. Sono sicuro che i fedeli lo apprezzeranno moltissimo.

Poi mi sono precipitato a scrivere ai nostri giovanissimi/giovani per gli Auguri di Pasqua e per invitarli a venire in chiesa. Non so se lo leggeranno ma l’ho voluto fare ugualmente. E adesso, scritta questa breve nota corro in chiesa per gli ultimi ritocchi.

A dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.