703. IN CAMMINO – Suore

Le nostre care Suore faticano a mandare avanti la baracca, come si suol dire, perché gli inconvenienti sono sempre in agguato!

Per “baracca” intendo tutte le attività legate alla conduzione del convento (con le riparazioni in corso…), della scuola (con le sostituzioni), delle attività catechistiche, educative, ludiche ecc. ecc.

Dimostrano però una forza d’animo non comune a somiglianza di Santa Maddalena che più incontrava difficoltà e più si impegnava nel lavoro.

Che il Signore le benedica!

Ieri sera mi ero spaventato un pochino. Madre Danila infatti mi aveva telefonato direttamente dall’ospedale per avvisarmi che era stata ricoverata.

Mi sono tornate in mente Madre Maurina, Madre Rosa e tutte quelle altre carissime Madri che, negli anni, hanno avuto bisogno dell’ospedale…

A quel punto ho messo in moto la nostra collaudatissima macchina d’assistenza parrocchiale che nel giro di poche ora mi ha tranquillizzato: la Madre aveva già in programma un consulto che poteva prevedere il ricovero (ma questo io non lo sapevo) e così era stato…

Mi scuso dunque con tutte quelle care persone che ho coinvolto e, anzi, le ringrazio di cuore per la tempestività con la quale sono intervenute.

Mi scuso anche con la Madre se sono stato invadente ma non era certo mia intenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.