786. IN CAMMINO – colombella bianca

Con questo caldo anche i colombi cercano un po’ di refrigerio e pensano di trovarlo in chiesa. Quando poi però sono entrati si accorgono del tragico errore… ma non riescono più a uscire.

Proprio non capisco: volteggiano da una parte all’altra della chiesa ma non riescono mai a imboccare una porta per uscire. E sì che le studio tutte per aiutarli: porte aperte fin dal mattino (col pericolo che ne entrino altri), croccantini gustosi appena all’esterno della porta principale, ciotole con l’acqua fresca… niente. Si ostinano a restare in chiesa finché, sfiniti, non crollano a terra e muoiono.

Alcuni purtroppo sono andati a morire fra le canne dell’organo procurando danni notevoli (ho trovato una canna minore spezzata alla base con un danno di 2/300 Euro) e non c’è stato niente da fare.

L’unica cosa da fare sta nel NON FARLI ENTRARE e quindi tenere le porte d’accesso alla chiesa ben chiuse ma c’è il caldo e come si fa a convincere le persone a non aprirle?

Qualche volta riesco a liberarle – mi riferisco sempre alle bestiole – ma non è facile perché non capiscono che l’impegno è quello di liberarle e non di catturarle.

Ad esempio la colombella bianca che per una intera settimana avete visto volteggiare (e altre cose meno simpatiche soprattutto per chi le ha subìte)  è caduta sfinita fra le canne dell’organo.

La sentivo dibattersi negli spasmi dell’agonia e ne soffrivo perché com’è noto sono amante degli animali. Così, incurante del pericolo (c’è la 380 e si richia di restare folgorati) mi sono avventurato all’interno dell’organo per provare a liberarla… e ci sono riuscito!

Bene, non ci crederete ma la bestiola, prima di lasciarsi afferrare, con un ultimo guizzo è riuscita a “beccarmi”, quell’ingrata! Poi si è accasciata, sfinita e allora sono riuscito a prenderla, a bagnarle la piccola lingua, ad accarezzarla e finalmente a restituirle la libertà.

Chissà come ha ritrovato le forze, ha compiuto un breve svolazzo e poi si è appollaiata su un rametto al fresco in attesa che gli altri colombi venissero a prestarle aiuto ( o meglio a imboccarla perché era una colombella giovane…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.