956. IN CAMMINO – Si ricomincia…

In che senso?

Si ricomincia con il catechismo, con gli appuntamenti vicariali, con la pastorale giovanile, con i gruppi di preghiera e tutto il resto.

Però si ricomincia anche con la benedizione delle famiglie.

Mi spiego meglio. Col vecchio sistema, giunto a Pasqua, riponevo l’aspersorio e me ne stavo tranquillo: il mio giro lo avevo fatto, le persone erano state avvisate, chi aveva avuto voglia e tempo per incontrami lo aveva fatto… insomma, me ne potevo stare tranquillo ad aspettare il nuovo anno.

Adesso non posso più fare questo ragionamento. Avendo scelto di far visita agli anziani e agli ammalati (e di andare dagli altri “a richiesta”) devo per forza continuare.

Intanto perché gli anziani e gli ammalati sono innumerevoli e poi perché i nuovi residenti potrebbero reclamare perima dell’estate una mia visita.

Ci sono tantissimi cantieri aperti ma a breve, forse a brevissimo, le nuove abitazioni sarenno pronte per ospitare le famiglie e allora sono certo che vorranno contattarmi per avere la benedizione della casa.

Staremo a vedere. Al momento non sto male di salute e quindi spero di poter concretizzare, con l’aiuto di Dio, questo programma.

Ultima cosa. La Pasqua è andata bene. Non ci dimentichiamo di ringraziare il Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.