Catechismo cresima 16 lezione

Concluso il catechismo per i bimbi della Prima Confessione voglio dedicare tre lezioni -saranno le ultime- ai nostri adolescenti per spiegare i “frutti” dello Spirito Santo.

Di importantissimo da ricordare di tutte le lezioni precedenti (cat. urg. lez. 1 – 15) soltanto tre cose. La prima: Gesù è una Persona vivente;  La seconda: Gesù ci ama e ci chiede di amarlo (Comunione); La terza: Gesù parla al nostro cuore (la voce di Gesù si chiama Spirito Santo) .

Detto questo, dopo aver spiegato i “doni” dello Spirito santo, cioè quegli imput misteriosi che avvertiamo nel cuore e che ci spingono a essere buoni, vediamo quali sono i “frutti” che seguono ai “doni”. 

Provo a spiegarmi meglio. Se, ad esempio, il Signore mi ha dato il dono della “scienza” è chiaro che non la impiegherò per inventare bombe sempre più potenti ma farmaci per guarire le persone. Il frutto conseguente al dono della scienza è quindi l’amore per l’umanità! Spero d’essere stato chiaro.

Ora te li enumero nell’ordine suggerito da San Paolo e tu prova a metterli in correlazione con i doni.

Frutti dello Spirito Santo

AMORE (è il contrario dell’egoismo)

GIOIA  (è il contrario della tristezza)

PACEI  INTERIORE  (è il contrario dell’ansia)

PAZIENZA  (è il contrario della impulsività)

BENEVOLENZA  (è il contrario della sgarbatezza)

BONTÀ D’ANIMO  (è il contrario della vendetta)

LONGANIMITÀ (è il contrario della permalosità)

DOLCEZZA  (è il contrario della durezza)

AUTOCONTROLLO   (è il contrario della sfrenatezza)

A domani. dp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.