Catechismo prima comunione 11

Per i genitori. Mi raccomando fate pregare i vostri ragazzi! Io, come sapete, passo buona parte della giornata a pregare per voi ma avverto il bisogno d’essere sostenuto in questo mio servizio dai vostri bimbi che, grazie al loro candore, sono senza dubbio ascoltati dal Signore.

Siamo in attesa delle disposizioni del Governo relative alla riapertura delle scuole e delle chiese. Si prevede un prolungamento delle attuali disposizioni di un mese e oltre. E anche dopo, a epidemia passata, resteranno vietati gli incontri di gruppo. È chiaro che in questo caso salteranno gli appuntamenti con la prima Confessione e la prima Comunione. L’anno però non deve saltare. Vorrà dire che celebreremo i Sacramenti a piccolissimi gruppi o bimbo per bimbo durante l’estate o nell’autunno. Per questo vi prego di seguire i ragazzi in modo che siano preparati quando verrà il momento.

LEZIONE PER I RAGAZZI DI PRIMA COMUNIONE Gli amici di Gesù, insieme con Maria, nel giorno in cui il Gesù era risuscitato si trovavano insieme e spezzavano il pane ripetendo le sue parole (dicevano Messa) e se ne cibavano (facevano la Comunione). Erano sereni perché avvertivano la presenza di Gesù in mezzo a loro. Avevano però paura di uscire di casa e ancora di più paura di parlare di Gesù per timore di essere arrestati. Ma un giorno avvenne una cosa sorprendente. Proprio mentre pregavano, all’improvviso, ci fu una tempesta di vento che spalancò le finestre della casa: più si affannavano a chiuderle e più si aprivano. Il solito Giovanni, che era assai sveglio, capì che quel vento era un messaggio di Gesù: “Ho capito, ragazzi, cos’è questo vento. È la voce di Gesù. Vi ricordate quando ci disse che sarebbe venuto il Vento Santo (lo Spirito) che ci avrebbe fatto ricordare tutte le Sue parole e ci avrebbe dato coraggio per uscire fuori di casa a parlare di lui?” E così presero coraggio, spalancarono le porte e uscirono fuori a parlare di Gesù. Intanto Maria, in casa, li seguiva con la preghiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.