Catechismo prima comunione 13

Cari genitori, intanto vi invio il saluto delle catechiste (anche quelle sprovviste di computer) e delle Suore. Poi l’augurio che i vostri ragazzi sotto la vostra guida possano scoprire la bellezza e l’attualità del Vangelo e l’amore di Gesù per loro. Mi risulta che queste lezioni sono utili anche a voi.Ne sono particolarmente lieto. In effetti gli insegnanti più bravi, almeno per quanto riguarda l’educazione religiosa, sono i genitori e in particolarmente la mamma che, in quanto tale, ha il dono di trasmettere ai propri figli l’amore per il Signore molto più del parroco, delle suore e delle catechiste. Siate dunque orgogliose di questo ruolo e fate il vostro dovere senza avvertire sacrificio. Il Signore ve ne renderà merito. Ora aiutateli a pregare e leggete con loro la lezione.

LEZIONE PER I RAGAZZI DI PRIMA COMUNIONE Gli apostoli e gli altri amici di Gesù si sparsero ovunque per portare la Sua Parola ovunque. Chi andò da una parte e chi dall’altra del mondo allora conosciuto. In ogni paese o città dove si trovavano parlavano di Gesù e spezzavano il Pane (celebravano la Messa) per renderLo presente. Gesù, infatti aveva detto sia durante la santa Cena che prima di lasciarli: “Dove sarete riuniti nel mio nome Io sarò in mezzo a voi”. Erano momenti molto consolanti, per tutti coloro che partecipavano. Imparavano infatti oltre che a voler bene a Gesù anche a volersi bene fra loro. San Pietro, dovendo scegliere di dove recarsi per portare l’annuncio di Gesù, scelse Roma, la capitale dell’Impero. Si imbarcò a Giaffa, e naviga, naviga giunse in prossimità della città. Ma una tempesta lo allontanò un pochino e finì… a Pisa! Sì, proprio a Pisa: risalì il fiume Arno e scese nel porto (gradus, in latino) fluviale di quella città. Appena sceso, in attesa di proseguire il cammino per Roma, si fermò, trovò un lavoretto per poter vivere e cominciò subito a parlare di Gesù con ottimi risultati. Costituì un piccolo gruppo e insieme con loro e per loro spezzò il pane (celebrò la Messa). Quando sarà passata l’epidemia e avrai fatto la Comunione fatti accompagnare dai tuoi genitori a Pisa, a “San Piero (è un diminutivo di Pietro) a grado“. Entrando in chiesa (si entra di lato) scorgerai a destra alcune rovine romane e al centro un piccolissimo altare sul quale celebrò Messa San Pietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.