Corona virus 11

Vi partecipo la scomparsa di due carissime persone legate a me e a voi da strettissimi vincoli d’amicizia.

La prima è la signora Daniela Luchetti, amica sincera e affezionatissima. Dopo una lunga lotta contro la malattia si è spenta all’ospedale di Livorno lasciando nella costernazione i suoi familiari e tutto il paese. Fin dall’inizio della malattia ero stato avvisato dai familiari della severità delle sue condizioni e l’avevo affidata a Padre Pio verso il quale aveva profonda venerazione e l’avevo seguita con la mia modesta preghiera. Voglia il Signore ascoltare almeno la nostra preghiera di suffragio e tenerla con sé in Paradiso! Al contempo affidiamoci alla sua intercessione. La tradizione millenaria della Chiesa ci insegna che, nel mistero della Comunione dei santi, i nostri morti continuano ad amarci come quando erano in vita e quindi gioiscono e soffrono con noi e soprattutto pregano per noi. Che la cara Daniela non si dimentichi di chi le ha voluto tanto bene.

È morto anche il nostro carissimo don Antonio Simoni, primo cappellano del Forte all’epoca di don Sabucco. Era degente in una RSA ma non stava male: sono poi subentrati problemi di respirazione ed è mancato in un attimo. Amava tanto il nostro paese al quale aveva dedicato una serie di filmati “storici”. Lo scorso anno, nell’occasione del Natale, aveva avuto la gioia di tornare al Forte per aiutarmi. Aveva così incontrato di nuovo i suoi antichi “ragazzi” ed era stata una grande gioia per tutti. Anche lui, come la Daniela, ora che è a tu per tu col Signore volga uno sguardo benevolo su noi che stiamo soffrendo in questo momento drammatico.

Il Signore vi + benedica. dp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.