Corona virus 24

Questa mattina ho consegnato alla Giovanna di Lando, la responsabile della San Vincenzo, una somma per aiutare alcune famiglie in difficoltà. Abbiamo attinto alla cassa di solidarietà che, grazie alle vostre donazioni, ci permette di aiutare chi ha bisogno. Il contenitore all’ingresso della chiesa è stato posto a questo scopo.

Detto questo vi riporto un commento di S.P., nostro amico e collaboratore, relativo alla situazione attuale.

Vi avviso che probabilmente vi farà piangere.

“Ho pensato ai vecchi nelle case di riposo, la prima linea del fronte. Spesso scaricati negli ospizi in attesa della morte, intralci nella nostra efficiente quotidianità.

Magari un peso, per i nipoti benestanti grazie a loro, andarli a trovare ogni tanto: “uffa, che palle… non ho tempo… come si fa… però ogni tanto bisogna andare”. Adesso il problema è risolto. I morituri sono morti e chissà che la loro morte non sia stata guardata con sollievo: “ci stava bene all’ospizio… poi, si sa, più che vecchi… aveva un sacco di malanni…”.

Si legge nel libro del profeta Isaia: “I tuoi prodi, cadranno di spada, i tuoi guerrieri in battaglia”. Secondo me i prodi e i guerrieri di oggi sono i vecchi “soli”, che hanno combattuto “soli” e che sono morti “soli”.

Certo, i medici, gli infermieri, i volantini… ma anche i vecchi che muoiono soli sono eroi. EROI SOLITARI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.