VERIFICA DI FINE ANNO

Giovedì 15 Giugno, presso la sala parrocchiale di Vittoria Apuana g.c. dai Padri Cappuccini, ci siamo riuniti, sacerdoti, diaconi, religiosi/religiose e rappresentanti laici delle varie parrocchie del Vicariato, per la consueta verifica di fine anno pastorale.

Dopo la preghiera d’inizio abbiamo letto e commentato una delle ultime frasi della Evangelii Gaudium, quella che dà molta speranza a noi pastori d’anime, dato che ” la fecondità della pastorale molte volte è invisibile…” per cui lo scoraggiamento deve essere assolutamente bandito anche in assenza di risultati.

A questo punto è iniziata la verifica riguardo agli impegni portati avanti nel corso dell’anno: di questi alcuni sono riusciti bene, altri meno.

Fra i risultati positivi possiamo segnalare i seguenti:        1) Abbiamo finalmente i nostri rappresentanti in diocesi sia nella Caritas che nel Centro missionario.                    2) Il professor Gatti è subentrato al dottor Angelini, dimissionario, nel consiglio pastorale diocesano.              3) Gli incontri per giovani e giovanissimi sono stati realizzati (cfr. www.chiesadelforte.it); l’attività scolastica ha avuto un buon seguito con vari elaborati dei ragazzi del liceo; l’aggiornamento catechistico è stato seguito da un buon numero di insegnanti; anche l’incontro ecumenico è stato utile e interessante.            4) Il consultorio familiare è stato avviato anche se non abbiamo ancora molti collaboratori.                                   5) Anche la scuola di formazione teologica ha svolto il programma indicato dalla diocesi in modo compiuto.      6) La veglia di pentecoste pur con alcuni contrattempi è stata assai partecipata; abbiamo inoltre provveduto a suffragare i nostri sacerdoti defunti con una celebrazione speciale nella chiesa di Querceta.

Alcune iniziative non sono riuscite al meglio: fra queste la veglia per la pace (annullata) e il ritiro di Quaresima (pochissimi presenti).

Non sono mancati episodi che hanno originato polemiche: in particolare la mostra del maestro Carta a Pietrasanta che ha irriso la liturgia cattolica.

Per decisione dell’arcivescovo, dietro suggerimento dei parroci, è nata anche una nuova unità pastorale (n.5) che comprende le parrocchie di Strettoia, Ripa, Vallecchia, Pozzi e Ponterosso.

Esaurita la verifica è stata presentata l’iniziativa diocesana in programma per il prossimo autunno: la venerata immagine della Madonna di Sotto gli organi verrà ospitata nel nostro vicariato per quattro settimane, dandoci la possibilità di riflettere sulla devozione mariana e sulla realtà della nostra chiesa particolare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.