114. IN CAMMINO – Padre Damiano

Domenica prossima Padre Damiano, mio ex-allievo e oggi sacerdote in Libano, viene a celebrare Messa (18.00) al Forte per presentare la situazione religiosa/sociale in quel paese e per raccogliere qualche contributo.

Gli ho spiegato che anche Forte dei Marmi in questo periodo risente della congiuntura epidemica e quindi non troverà in chiesa i fedeli degli anni passati ma è un coraggioso e ha deciso di venire ugualmente.

In questa breve nota anticipo, in qualche modo, quello che dirà in modo che anche coloro che non potranno intervenire avranno la possibilità, se non altro, di offrire una preghiera per lui e per la sua comunità.

Dunque la situazione religiosa non è male per quanto i rapporti con gli islamici siano sempre molto delicati. Le chiese sono assai frequentate e la devozione, soprattutto quella alla Madonna, è molto forte.

Ma l’aspetto ancora più bello è che c’è, fra le due comunità, uno stretto rapporto per quanto riguarda l’aiuto ai poveri. La parrocchia, ad esempio, assicura circa 300 pasti caldi 4 volte alla settimana seppure con grande sacrificio.

Quando si è verificato il tragico incidente, mi riferisco all’esplosione nel porto di Beirut, ci sono stati momenti di forte apprensione perché non riuscivano più a reperire la materia prima, riso e pasta, ma sono riusciti ad andare avanti ugualmente.

In questo contesto anche il nostro piccolo aiuto potrà essere importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.